“L’intenzione dello Spirito Santo essere d’insegniarci come si vadia in cielo e non come vadia il cielo”.  (Galileo Galilei)
La scienza scopre il disegno di Dio nella natura, la fede lo coglie nell’aderire alla rivelazione. Poiché la verità non contrasta la verità, non vi può essere contraddizione tra i due campi, tra la scienza e la fede, quando esse operano in maniera corretta. Perciò ciò che la fede ci dice e ciò che la ragione scientifica e filosofica riescono a raggiungere sono come le due ali che, concordemente ci fanno salire alle vette della montagna, verso le nubi del cielo dove vi è la pianura della verità, come la chiamava Platone.  

UDA L’equilibrio tra scienza e fede di Tommaso Rondinelli

Allegati

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi